informativa sui cookies
NOTIZIE

 

TFR SETTORE PUBBLICO, FIRMA LA PETIZIONE PER EQUIPARARE I TEMPI AL SETTORE PRIVATO

La normativa attuale stabilisce i tempi di attesa da un minimo di 9 mesi a un massimo di oltre 2 anni per riavere quelle risorse che costituiscono una parte della retribuzione delle lavoratrici e dei lavoratori. La Cisl Fp lancia una petizione per chiedere tempi uguali al privato

I dipendenti della Funzione pubblica chiedono che i tempi di attesa per il trattamento di fine rapporto siano ridotti ed equiparati a quelli del comparto privato. E lo fanno attraverso una petizione.

La normativa attuale stabilisce i tempi di attesa da un minimo di 9 mesi a un massimo di oltre 2 anni per riavere quelle risorse che costituiscono una parte della retribuzione delle lavoratrici e dei lavoratori pubblici, risorse economiche che accantonano durante la propria vita lavorativa.

Le disparità nascono a seguito del «Salva Italia». Le misure previste dal decreto avrebbero dovuto essere temporanee, ma così non è stato. Il sindacato ha più volte portato all’attenzione dei decisori pubblici la necessità di rimettere mano a una normativa che crea una disparità ingiustificata. Purtroppo senza risultati.

Il sindacato ha così deciso di lanciare la petizione «Se firmi lo difendi!» sulla piattaforma change.org per sostenere le proprie rivendicazioni sulle tempistiche di erogazione, raccolta firme, aperta a tutti, da consegnare ai capigruppo dei partiti di Camera e Senato, ai segretari e ai responsabili del settore «lavoro pubblico» di partiti e movimenti politici.



Cisl Monza Lecco
via Dante 17/a - 20900 Monza MB
via Besonda 11 - 23900 Lecco LC
Cod. Fisc. 94504410153
2014 - Tutti i diritti riservati
 
Condividi su Facebook Condividi su Twitter